"Non è tanto chi sei, ma quello che fai, che ti qualifica!" - Batman Begins -

Cammini storici del Lazio

Project Description

Client
 Agenzia Regionale del Turismo – Lazio
Date
 Settembre 2016
Category
Creazione del prodotto turistico, Creazione del prodotto turistico, Editoria di Qualità
Project URL
 Visit online

SENTIERI DI FEDE E STORIA - Via Francigena del Nord e del Sud, il Cammino di San Francesco, il Cammino di Benedetto

La guida, allegata a TREKKING&Outdoor, è dedicata ai cammini storici del Lazio, regione crocevia dei più importanti tracciati giubilari, provenienti dall’Oriente e dall’Occidente europeo, porzioni suggestive delle direttrici verso Gerusalemme e Santiago di Compostela. 64 pagine dove Roma non è vissuta come meta finale e ultra millenaria di pellegrinaggi e dei cammini a questi collegati, ma come opportunità per scoprire itinerari sostenibili e suggestivi, che rappresentano l’ossatura portante del turismo ambientale e outdoor.



Nella Guida “Sentieri di Fede e Storia”, voluta dall’Agenzia Regionale del Turismo - Lazio, si sottolinea l’importanza del turismo sostenibile e di qualità, lungo i sentieri storici e religiosi rappresentativi per il contesto internazionale: la Via Francigena del Nord, il Cammino di Francesco, la Via Francigena del Sud nelle sue due diramazioni “Appia” e “Prenestina” e il Cammino di Benedetto. Ai turisti lungo i cammini storici si offre la possibilità di conoscere, oltre a città turisticamente rinomate, anche paesi di provincia e piccoli borghi che tanto hanno fatto nella storia, nella crescita e nello sviluppo culturale del Lazio.

Il Sistema dei Cammini descritto nella Guida disegna una opportunità per la conoscenza della Regione nei suoi aspetti storici, artistici e religiosi, oltre a rappresentare una vera opportunità di valorizzazione territoriale dei luoghi attraversati. In particolare la Via Francigena ha rappresentato uno strumento di crescita economica e culturale, lo ha fatto in passato, lo continuerà a fare in futuro.

Nella Guida una introduzione storica sottolinea l’importanza della “strada-territorio” medioevale e delle prime rilevanti arterie di comunicazione realizzate dai Romani e tuttora esistenti; da allora le piccole e grandi vie hanno assolto la funzione storica di luogo d’incontro e di scambio tra civiltà diverse.

 

Le pagine successive sono dedicate ai quattro cammini storici.

S’inizia con la Via Francigena del Nord, il più celebre dei cammini, che raggiunge Roma attraversando magnifici paesaggi, dalla Tuscia all’area dei castelli romani, alla Ciociaria e la Riviera Pontina. A Roma confluisce anche un altro percorso Francigeno, la Via Francigena del Sud, originariamente percorso dai pellegrini in transito fra la Capitale e gli approdi pugliesi da dove salpavano le navi dirette verso la Terra Santa. Segue il Cammino di Francesco, inaugurato nel 2003 e che si articolava originariamente in otto tappe per una lunghezza totale di circa 80 chilometri lungo la Valle Reatina seguendo il peregrinare del Santo. Infine, il Cammino di Benedetto, un lungo percorso che attraversa la dorsale appenninica entrando nel Lazio e concludersi nella grande Abbazia di Montecassino, vero e proprio centro della religiosità benedettina. Nell’ultima sezione della Guida vengono presentate alcune tappe, descritte dettagliatamente: qui il lettore potenziale turista si muove sul filo della storia, al ritmo lento del camminare, per carpire una natura incontaminata, splendidi paesaggi e una sospirata tranquillità.

 
Il Cammino di Francesco Rieti - Santuario di Fonte Colombo - Santuario di Greccio / Santuario di Greccio – Santuario di Poggio Bustone
La Via Francigena del Nord Da Montefiascone a Viterbo / Da Campagnano a La Storta
La Via Francigena del Sud Da Castel Gandlfo A Velletri / Da Anagni a Veroli
Il Cammino di Benedetto Da Trevi Nel Lazio a Collepardo / Da Roccasecca a Montecassino

Dettagli tecnici: 64 pagine (32 italiano + 32 inglese) - formato 150 x 210 mm

L’Agenzia Regionale del Turismo - Lazio, fortemente impegnata nella promozione e nello sviluppo di un territorio e di un settore, quello turistico, dalle forti potenzialità, crede molto nel turismo sostenibile e di qualità lungo i sentieri storici religiosi. Una linea di pensiero che si sposa con quella della rivista TREKKING&Outdoor, che già nel lontano 1985 presentò sulle pagine del periodico la Via Francigena.

 

Questo sito utilizza i cookie, propri e di terze parti, per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi