"Non è tanto chi sei, ma quello che fai, che ti qualifica!" - Batman Begins -

Uomo e territorio: una nuova cultura è in cammino

Uomo e territorio: una nuova cultura è in cammino

April 6, 2017
|
0 Comments
|

Quella del rapporto fra l’uomo e il paesaggio naturale e culturale in cui vive è una delle tematiche che da sempre sono al centro dell’attività di Verde Network. Non è solo una questione di argomenti trattati dalle nostre pubblicazioni, quanto piuttosto di valori: ci occupiamo di questi temi perché crediamo che la promozione della cultura del camminare e la diffusione del turismo lento possano dare un contributo positivo al miglioramento della qualità della vita di ciascuno di noi.

Fino a non molto tempo fa non erano in tanti a credere a queste prospettive, ma oggi, finalmente possiamo dire che il vento sta cambiando e qualcosa di diverso sta maturando nel nostro modo di vivere le città, il territorio e l’ambiente che abitiamo. Sono diversi i segnali che ci danno conferma che i semi piantati stanno finalmente germogliando.

Fra questi segnali ci fa piacere riscontrare anche la recente costituzione dell’Osservatorio “Genova che Cammina”, istituito presso l’Assessorato cittadino competente in materia di ambiente e composto dalla rappresentanza delle principali associazioni legate all’escursionismo, alla mobilità a piedi, alla salute e all’ambiente, nonché dagli Assessori Italo Porcile e Anna Maria Dagnino, in rappresentanza del Comune di Genova e che vede la presenza di Italo Clementi, coordinatore editoriale della nostra rivista TREKKING&Outdoor nonché Vice Presidente Nazionale di FederTrek, che s è fatto promotore di questa collaborazione fra associazioni diverse ed enti.

Il percorso che ha portato alla nascita dell’Osservatorio è cominciato con la Giornata del Camminare, il grande evento, ideato e promosso da FederTrek e dalla rivista TREKKING&Outdoor, che ogni anno, nella seconda domenica di ottobre, porta migliaia di persone a riscoprire, camminando, la bellezza delle città italiane, grandi e piccole.

 

 

Genova è ormai una delle sedi storiche della Giornata del Camminare e il successo sempre crescente di partecipazione all’evento ha, da un lato, portato le istituzioni locali a prendere coscienza di una diffusa sensibilità sul tema del camminare e della riconquista degli spazi vitali cittadini, dall’altro ha avviato un confronto costruttivo fra le varie realtà coinvolte, sfociato, infine, nella costituzione di questo tavolo di confronto permanente su temi che oggi le persone sentono ormai come essenziali per la qualità del vivere quotidiano.

Molteplici sono i temi e gli ambiti sui quali l’Osservatorio sarà chiamato a dare il proprio contributo di esperienza e consulenza all’amministrazione cittadina.

– La riduzione del rischio stradale per il miglioramento della mobilità pedonale;

– Le possibili soluzioni atte al miglioramento della sicurezza pedonale nonché atte ad aumentare gli spazi urbani percorribili a piedi al ne di valorizzare lo spazio vivibile per il cittadino ed incrementare la qualità ambientale urbana;

– L’intermodalità urbana;

– Il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini, sulla proposta di azioni atte a facilitare l’intermodalità urbana tra trasporto privato e pubblico e sull’individuazione di nuovi percorsi pedonali;

– Esercitare un ruolo attivo nei confronti di u ici comunali, Municipi, Vigili Urbani e gestori del TPL per la segnalazione dei problemi quotidiani di mobilità segnalati dai cittadini nei loro spostamenti nonché collaborare con gli Istituti scolastici al fine di formare i giovani sul tema della mobilità sostenibile;

– Organizzare convegni, seminari e presentazioni ai cittadini di programmi vertenti sulla sicurezza stradale, sulla mobilità nuova e sostenibile, giornate tematiche di sensibilizzazione, interventi di sostegno e valorizzazione delle Associazioni che operano nell’ambito dell’escursionismo per coinvolgere un sempre maggior numero di cittadini in applicazione delle raccomandazioni dell’OMS in tema di attività fisica e salute.

Il percorso dell’Osservatorio Genova che Cammina è solo all’inizio, ma siamo certi che da questa positiva esperienza non potranno che nascere idee e fatti concreti, offrendo un contributo essenziale e positivo per una delle città italiane che meglio si prestano a diventare il laboratorio di un nuovo concetto di mobilità integrata e di un nuovo modo di vivere gli spazi cittadini, che noi di Verde Network, attraverso la rivista TREKKING&Outdoor ci impegneremo a promuovere come buona pratica da diffondere anche in altre città italiane.

 

 

Altro importante segnale dell’affermarsi della nuova cultura del apporto fra uomo e territorio è la recente approvazione della nuova legge della Regione Lazio per il “Riconoscimento e valorizzazione degli ecomusei territoriali”.

Si tratta di un risultato per il quale il Consiglio Nazionale della FederTrek, con in testa il Presidente Paolo Piacentini, si è molto speso negli ultimi anni, attraverso un’intensa attività di sensibilizzazione dei contatti e dei referenti istituzionali.

La legge riconoscere e disciplina gli ecomusei regionali, definiti non solo come luoghi fisici, ma come “spazi mentali di una comunità”, spazi aperti e di condivisione che riuniscono paesaggio e storia.

L’obiettivo è quello di favorire la cultura della conservazione del paesaggio, valorizzare il patrimonio ambientale e culturale e promuovere la conservazione e la trasmissione della memoria storica. La legge è finanziata da uno stanziamento complessivo di 550 mila euro per il triennio 2017-2019.

Tanto il linguaggio utilizzato quanto lo spirito che la sottende, questa nuova legge, rivela chiaramente come quelle tematiche e quei valori, alla cui di diffusioneVerde Network si dedica da sempre, stiano ormai entrando nella sensibilità e nello spirito civico dei cittadini e negli orizzonti della politica e delle istituzioni.

Certo, ci sono ancora molte tappe da affrontare, ma il cammino comune verso una nuova coscienza del rapporto fra uomo e territorio è ormai chiaramente avviato.

Questo sito utilizza i cookie, propri e di terze parti, per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi